Feed RSS Home e-mail Mappa del sito

Cerca all'interno del sito

Lombardia, accordo dei CSV con Acer: “così infrastrutturiamo il bene”

Data di pubblicazione: 29/10/2018



MILANO. Più di 52000 istituzioni non profit, con 179.000 dipendenti e oltre un milione di volontari. Questi sono in estrema sintesi i numeri del Terzo Settore in Lombardia. Alle donne e agli uomini che compongono questo “tesoretto” in continua crescita (il 15,7% degli enti non profit italiani si trova in regione, +14,1% dal precedente rilevamento ISTAT) è dedicata la firma dell’accordo che ha visto oggi protagonisti ACER Italy e CSVnet Lombardia (il sistema dei Centri di Servizio per il Volontariato). Insieme hanno siglato una partnership esclusiva per sostenere le organizzazioni e il Terzo settore attraverso l’infrastrutturazione, la formazione e l’accompagnamento tecnico verso l’uso consapevole delle nuove tecnologie, anche di ultima generazione.

“Questa importante firma nasce da una necessità, da una richiesta che il Terzo settore lombardo ci pone ingaggiando le sfide dell’oggi – afferma Attilio Rossato Presidente CSVnet Lombardia – Sempre più, infatti, per adempiere a doveri burocratici e organizzativi serve essere connessi nella fitta rete di comunicazioni e connettività. Per i CSV lombardi riuscire a offrire progetti integrati che uniscono la formazione, la consulenza e le architetture software e hardware diventa così un obiettivo centrale che ha strettamente a che fare con il sostegno e la promozione del volontariato e la possibilità di attualizzarne le forze e i messaggi”.

“Acer, forte di 40 anni di esperienza, è oggi una tra le aziende ICT leader al mondo – dichiara Marco Cappella, Country Manager Acer Italy – abbiamo siglato questo accordo con CSVNet Lombardia per consentire la fornitura di prodotti tecnologici per lo sviluppo di questo Centro Servizi. Siamo ben lieti di supportare una risorsa fondamentale per la realtà italiana come le istituzioni non-profit mettendo la nostra esperienza al servizio del Terzo settore.”

Il primo “orizzonte” di questo viaggio in co-progettazione è sicuramente l’obiettivo di portare le non profit verso l’adozione diffusa di soluzioni Cloud in modo da permettere loro d’operare grandi risparmi interni e quindi di dirottare ingenti somme a sostegno degli utenti, della propria mission e delle nuove possibili sfide che il territorio propone quotidianamente. Proprio per questo al progetto aderisce come partner ufficiale anche Program 97 portando al tavolo il recente successo della globale migrazione dell’intero sistema dei CSV lombardi verso soluzioni di Cloud Service Systems.

“Rinnovare le proprie architetture informatiche per il mondo del volontariato, ma anche del Terzo settore – conclude Rossato – non vuol dire solamente fare un upgrade di hardware e software, ma vuol dire prima di tutto immergersi in un nuovo clima di collaborazione e rete che la Riforma del Terzo Settore in parte promuove e sostiene insieme ai principi di efficienza e economicità.”

Fautori dell’incontro operativo, fattivo, tra le non profit lombarde e le opportunità che scaturiranno da questa esclusiva partnership saranno i sei CSV presenti capillarmente sul territorio ragionale: CSV Lombardia Sud, CSV Monza Lecco Sondrio, CSV Insubria, CSV Bergamo, CSV Brescia, CSV Milano. Perciò da oggi tutte le non profit potranno ricevere maggiori informazioni su come aderire al progetto contattando il Centro di Servizio per il Volontariato competente nella propria zona di riferimento. Sedi, orari e contatti possono essere trovati agilmente sul sito www.csvlombardia.it

Fonte: VolontariatOggi


Pagina:  1  2  3  4  5
 

Copyright 2007 - Comitato Volontariato - All rights reserved - Credits - Informativa  Non Profit On-line