stampa | chiudi


03/09/2018 - Povertà Immigrazione e Terzo Settore: ecco a chi vanno le deleghe sociali

Povertà, immigrazione e terzo settore: ecco a chi vanno le deleghe sociali
Al sottosegretario pentastellato Cominardi il compito di seguire l’istituzione del Reddito di cittadinanza. Il post riforma terzo settore, invece, va al leghista Durigon. È quanto ha stabilito il decreto ministeriale del 20 luglio 2018.

Terzo settore al leghista Claudio Durigon, povertà e immigrazione al pentastellato Claudio Cominardi. Sono queste le deleghe affidate ai sottosegretari di stato per il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, così come stabilito dal decreto ministeriale del 20 luglio 2018 e pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 21 agosto 2018. Si delinea così il quadro politico che si occuperà da vicino di quelle che sono le grandi scommesse del governo Conte, come il Reddito di cittadinanza, della questione delle politiche di integrazione, ma anche di tutto il percorso di riforma del terzo settore realizzato nella precedente legislatura, ma che non si è ancora del tutto esaurito.

Al sottosegretario Claudio Cominardi, il decreto affida la competenza istituzionale su due temi piuttosto delicati anche dal punto di vista politico. Tra le competenze, infatti, spiccano quelle sulla Direzione generale per la lotta alla povertà e per la programmazione sociale e alla Direzione generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione.

Per leggere la news completa vai al sito di CSVnet.it


Viale Monte Nero, 6 - 20135 Milano (MI)
Tel 02-54107228
Fax 02-54103196
e-mail: info@comitatovolontariato.it
web site: www.comitatovolontariato.it